ARRESTATO IL GIOVANE

Botte dal fidanzato e un aborto per paura, il dramma di una quindicenne catanese

A soli 15 anni ha vissuto un vero inferno. Un aborto per paura dopo botte e violenze. Per questo un ventiquattrenne è stato arrestato in provincia di Catania. L'accusa è maltrattamenti in famiglia. Avrebbe picchiato la ragazza con la quale aveva avuto una relazione sentimentale.

È stata lei stessa a raccontare quel che era costretta a subire. Spesso il ragazzo la picchiava, e dopo essere rimasta incinta una prima volta, temendo il peggio, avrebbe deciso di interrompere volontariamente la gravidanza.

Sono stati i carabinieri a intervenire dopo che la mamma della vittima aveva chiesto loro aiuto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X