stampa
Dimensione testo
LA TRAGEDIA

Catania, 13enne muore lanciandosi dal balcone: "Aveva preso brutti voti a scuola"

Catania, Cronaca

Un tredicenne è morto a Catania per le gravi ferite riportate dopo essersi lanciato dal balcone di casa, al quinto piano di un palazzo di via Eugenio Leotta, nella zona di corso di corso Indipendenza.

Soccorso, il ragazzino è stato condotto nell’ospedale Garibaldi, dove è deceduto. Sul posto è intervenuta la polizia di Stato per gli accertamenti di rito. Secondo una prima ricostruzione, il gesto potrebbe essere legato a un rimprovero subito poco prima per dei butti voti che il 13enne aveva preso a scuola.

Sull'accaduto indaga la polizia che in queste ore sta sentendo familiari, parenti e amici della vittima.

Il ragazzo frequentava la terza media. Era stato appena redarguito, dopo pranzo dai genitori per uno scarso rendimento a scuola, quando si chiuso nella sua stanza e li ha deciso di lanciarsi nel vuoto.

La mamma ha sentito urla dalla strada e si è affacciata facendo la terribile scoperta. Poi la corsa vana verso l’ospedale «Garibaldi». La famiglia, composta da papà impiegato, mamma casalinga e due figli, aveva avuto un altro grave lutto: l’altro figlio qualche anno fa era morto per una grave malattia.

Sulla vicenda la magistratura ha avviato un’indagine affidata alla polizia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X