stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Oltre due tonnellate di pesce non tracciato, sequestro e multa a Catania
GUARDIA COSTIERA

Oltre due tonnellate di pesce non tracciato, sequestro e multa a Catania

Trasportava oltre 200 chili di pescato non tracciato. Un peschereccio è stato individuato e bloccato a Catania dalla Guardia costiera mentre si dedicava ad attività di pesca “sottocosta”. Immediato il sequestro di 700 metri di rete da pesca e di tutto il pescato - devoluto alla Caritas Diocesana di Catania - nonché una multa di 2mila euro.

Sempre a Catania, un noto ristorante del centro storico, specializzato in cucina orientale, a seguito di un controllo congiunto con personale medico dell’Azienza Sanitaria Provinciale, è stato chiuso per carenza igienico-sanitaria e per l’assenza di tracciabilità di 600 chili pescato poi dichiarato non commestibile e quindi avviato alla distruzione.

Infine ol Nucleo Operativo della Guardia Costiera di Riposto ha rinvenuto, nel retrobottega di un noto rivenditore di prodotti ittici dell’Acese, un locale adibito a “laboratorio” dove il pescato veniva trasformato in conserve e sughi pronti.

La materia prima utilizzata, per un totale di 900 chili, maltenuta e non idoneamente conservata, non presentava la documentazione attestante la tracciabilità. A seguito di visita ispettiva da parte del personale sanitario dell'Asp tutto il prodotto è stat avviato alla distruzione.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X