stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio Ilardo, la Cassazione conferma l'ergastolo per quattro boss
LA SENTENZA

Omicidio Ilardo, la Cassazione conferma l'ergastolo per quattro boss

La Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d’assise d’appello di Catania, emessa il 3 aprile 2019, che aveva condannato all’ergastolo quattro boss per l'omicidio di Luigi Ilardo, il confidente del colonnello dei carabinieri Michele Riccio, ucciso a Catania il 10 maggio del '96.

Carcere a vita per i due mandanti, Giuseppe "Piddu" Madonia (cugino di Ilardo) e Vincenzo Santapaola; per l’organizzatore dell’agguato, Maurizio Zuccaro, e per l’esecutore Orazio Benedetto Cocimano. All’omicidio avrebbero preso parte anche Maurizio Signorino e Pietro Giuffrida, entrambi deceduti.

Per lo stesso delitto il 19 maggio del 2014 il Gup di Catania Di Giacomo Barbagallo ha condannato, col rito abbreviato, a 13 anni e 4 mesi, il boss 'pentitò Santo La Causa, che aveva organizzato dei sopralluoghi per compiere l’agguato.

Secondo quanto ha riferito in aula il colonnello Riccio, "tra il 31 ottobre 1995 e l’aprile del 1996 Bernardo Provenzano frequentava Mezzojuso. Me lo disse Luigi Ilardo. Individuai i luoghi. Feci una relazione di servizio che diedi al generale Mario Mori. Chiesi anche di proseguire l’attività di osservazione. Fosse stato per me avrei organizzato un blitz in 15 giorni".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X