stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catania, uccise la sorella per "riscattare" l'onore della famiglia: resta in carcere figlio del boss
MAFIA

Catania, uccise la sorella per "riscattare" l'onore della famiglia: resta in carcere figlio del boss

mafia, omicidio, Alessandro Alleruzzo, Nunzia Alleruzzo, Catania, Cronaca
Nunzia Alleruzzo

Resta in carcere Alessandro Alleruzzo, 47 anni, figlio del boss deceduto Giuseppe, destinatario, il 4 giugno scorso, di un ordine di custodia cautelare per l’omicidio della sorella, Nunzia, notificato dai carabinieri di Catania. La quinta sezione penale del Tribunale del riesame ha confermato il provvedimento cautelare rigettando la richiesta della difesa.

La donna era scomparsa di casa il 30 maggio del 1995. Quel giorno il figlio di 5 anni disse di averla vista uscire di casa con suo zio Alessandro. Secondo un 'pentito' lo stesso Alleruzzo gli avrebbe «raccontato di aver ucciso la propria sorella per riscattare l’onore della famiglia» perché tradiva il marito con esponenti del suo clan e di uno rivale. Ad accusarlo tre nuovi collaboratori di giustizia sentiti dalla Dda della Procura di Catania.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X