stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Luoghi da salvare dall'abbandono: 20 milioni al Borgo della Cunziria, nel Catanese
PNRR

Luoghi da salvare dall'abbandono: 20 milioni al Borgo della Cunziria, nel Catanese

Catania, Cronaca
Il Borgo della Cunziria

C’è un borgo della provincia di Catania fra i 21 annunciati oggi dal ministro della Cultura Dario Franceschini. Sono stati scelti dalle Regioni per i progetti pilota per realizzare la misura contenuta nel Pnrr per la rigenerazione dei borghi a rischio abbandono.

I borghi vincitori sono: Abruzzo, Rocca Calascio (AQ); Basilicata, Monticchio Bagni (PZ); Calabria, Gerace (RC); Campania, Sanza (SA); Emilia Romagna,Campolo (BO; Friuli Venezia Giulia, Borgo Castello (GO); Lazio, Trevinano (VT); Liguria, Borgo Castello (SV); Lombardia, Livemmo (BS); Marche, Montalto delle Marche (AP); Molise, Pietrabbondante (IS); Piemonte, Elva (CN); Puglia, Accadia (FG); Sardegna, Ulassai (NU); Sicilia, Borgo a Cunziria (CT); Toscana, Borgo di Castelnuovo in Avane (AR); Umbria, Cesi (TR); Valle D’Aosta, Fontainemore (AO); Veneto, Recoaro Terme (VI); Provincia autonoma di Trento, Palù del Fersina (TN); Provincia autonoma di Bolzano, Stelvio (BZ). Ad ognuno andranno 20 milioni di euro per la realizzazione del progetto presentato.

Il borgo siciliano si trova vicino a  Vizzini, è del Settecento e si chiama così perché un tempo vi si lavoravano le pelli, ovvero era fiorente l'attività di conceria. Si trovava in una zona edificata al di fuori del centro urbano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X