stampa
Dimensione testo

Stm, soppressa la cassa integrazione per marzo

Il provvedimento dell'azienda per il sito di Catania. Nonostante la crisi, ma le condizioni di mercato sono migliorate

CATANIA. «A seguito delle attuali condizioni di mercato» la STMicroelectronics ha «soppresso la cassa integrazione prevista per marzo» per il sito di Catania. Lo rende noto il vice segretario nazionale dell'Ugl, Luca Vecchio, sottolineando che i lavoratori «possono tirare un sospiro di sollievo» per la «notizia positiva». La notizia ha trovato conferme in fonti aziendali.«La crisi economica e del mercato non è certamente passata - osserva il sindacalista - ma la STM ha reagito nel migliore dei modi confermandosi tra le prime industrie di semiconduttori al mondo e l'unica a non aver operato 'taglì del personale in Italia. Il settore della microelettronica conta in Italia circa 15.000 addetti, per un valore di mercato nazionale stimabile in un miliardo di euro». «Tuttavia, in Italia non si è verificata la stessa crescita che si registra nel resto del mondo - osserva Vecchio - per l'insufficiente attenzione che lo Stato ha riservato a questo settore, nonostante il nostro paese vanti la presenza di alcune delle più importanti realtà mondiali. La STM che rappresenta l'azienda leader al mondo per innovazione e tra le prime per fatturato impiega in Italia quasi 9.000 dipendenti, seguita dalla Micron con circa 3.000 dipendenti . Insieme, generano un indotto diretto di oltre 4.000 persone. Tale patrimonio per il Paese - conclude il vice segretario nazionale dell'Ugl - non può e non deve essere disperso per alcuna ragione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X