stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia Auto e scooter per tutti: arriva a Catania il servizo "Enjoy" - Foto

Auto e scooter per tutti: arriva a Catania il servizo "Enjoy" - Foto

CATANIA. E’ arrivato a Catania “Enjoy” il servizio di vehicle sharing, realizzato da Eni con le partnership di Fiat, del Gruppo Piaggio e di Trenitalia.

Eni arriva per la prima volta in una città del Sud con 170 auto e 30 motocicli in condivisione, che partirà nei prossimi mesi. Il sindaco Enzo Bianco ha commentato l’avvento dell’iniziativa come: "Una scelta dovuta alle prospettive che offre la nostra città, in termini di traffico aeroportuale, di crescita del turismo, di cultura dell'accoglienza, di dinamismo dei catanesi, naturalmente vocati verso il nuovo".

Enjoy ha aderito con entusiasmo all’avviso pubblico indetto dall’amministrazione comunale catanese, a sostegno della diffusione di nuovi servizi di car e scooter sharing, che hanno l’obiettivo di ridurre il parco veicoli privato, decongestionare il traffico e migliorare la qualità della vita di chi vive, visita e lavora in città.

Nel suo intervento, il sindaco Enzo Bianco, ha ricordato che l'idea del car sharing a Catania è nata nel corso della Prima conferenza sulla Mobilità Urbana che si svolse a Catania esattamente un anno fa: “Ci sarà un'attenzione particolare al trasporto in generale, compresi i bus pubblici ed i taxi, ed una lotta serrata contro ogni forma di abusivismo nel settore”. Il primo cittadino ha anche rinnovato l'annuncio del completamento entro Natale del troncone della Metropolitana da piazza Stesicoro a Nesima.
Le modalità e le caratteristiche del vehicle sharing Enjoy a Catania conterranno alcune novità tecnologiche come la gestione da parte del fruitore del servizio attraverso di noleggio che avverrà tutta tramite App: dalla prenotazione, all’apertura dell’auto o dello scooter, all’inserimento del pin e fino al termine del noleggio. L’utente potrà visualizzare il veicolo più vicino e prenotarlo con l’applicazione per smartphone (Android, iOS e Windows Phone) o tramite il sito enjoy.eni.com, oppure sceglierne uno libero lungo la strada, ingaggiarlo e iniziare subito il noleggio. L’iscrizione sarà sempre gratuita e completamente on line.

A Catania la flotta Enjoy sarà di 200 veicoli, tra auto e scooter, che potranno essere rilasciati al termine dell’utilizzo all’interno dell’area coperta dal servizio che sarà di circa 30 kmq. Le Fiat 500 avranno libero accesso e transito nelle ZTL e potranno essere parcheggiate gratuitamente in tutti gli stalli, anche in quelli delimitati dalle strisce blu. Altri parcheggi dedicati sono previsti all’interno di alcune stazioni di servizio Eni posizionate in zone strategiche e ad alta circolazione automobilistica della città. Tutte le Fiat 500 della flotta attiva a Catania saranno omologate euro 6 ed equipaggiate per trasportare in tutta comodità fino a quattro persone, mentre gli scooter MP3, progettati e sviluppati in stretta collaborazione tra Eni e il Gruppo Piaggio per lo specifico utilizzo in modalità sharing, con limitazione della velocità massima a 90km/h, dotazione di due caschi posti sotto la sella e cuffiette igieniche monouso.

Enjoy darà nuova energia alla mobilità catanese grazie alle tariffe competitive: 25 centesimi al minuto per le auto (per i primi 50 km, dopo i quali si applica anche il costo al km di 25 centesimi), oppure tariffa giornaliera 50 euro; 35 centesimi al minuto per gli scooter (per i primi 50 km, dopo i quali si applica anche il costo al km di 25 centesimi), oppure tariffa giornaliera 60 euro. Il costo è all inclusive, perché comprende anche le spese di assicurazione, manutenzione, carburante e parcheggio. Per entrambi i mezzi c’è la possibilità di effettuare la prenotazione estesa che prevede i primi 15 minuti gratuiti e dal 16Eesimo al 90esimo una tariffa di 10 centesimi al minuto.

Enjoy ha deciso inoltre di installare su tutte le auto catanesi un dispositivo telematico che consente di verificare il corretto utilizzo del veicolo e stabilire la dinamica di eventuali sinistri: in questo modo si vuole aumentare la disponibilità di mezzi efficienti ed incoraggiare uno stile di guida attento alla sicurezza.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X