stampa
Dimensione testo

Terremoto a Catania, Fleri e Pennisi le più devastate: le immagini dall'elicottero

Fleri e Pennisi sono le zone più devastate dal terremoto sull'Etna avvenuto nella notte di Santo Stefano.  L'epicentro è stato localizzato tra i comuni di Viagrande, Trecastagni e Aci Bonnacorsi, nel Catanese, con l'ipocentro a un solo chilometro di profondità.

In questo momento i carabinieri a bordo della pattuglie delle compagnie di Giarre e Acireale stanno controllando il territorio e un elicottero sta sorvolando le zone più devastate dal sisma.

Il terremoto ha provocato danni agli edifici e dieci feriti, tutti lievi, ricoverati in codice giallo. A Fleri, frazione di Zafferana, due persone sono state estratte vive dalle macerie. A Pennisi, frazione di Acireale, è crollato il campanile della chiesa Santa Maria del Carmelo ed è caduta la statua di Sant'Emidio, considerato il protettore dai terremoti, mentre in località Piano d'Api sono state rimosse parti pericolanti della parrocchia Santa Maria della Misericordia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X