Pesca sportiva, a Calatabiano successo per Salvo Rigoli

E' giunta alla 29esima edizione la "Coppa Nautilus", manifestazione di pesca sportiva organizzata dall'omonimo circolo di Calatabiano. Sono stati ben 110 i concorrenti provenienti da Sicilia e Calabria che hanno gareggiato, per 5 ore consecutive, distribuiti lungo il litorale di San Marco partendo dalla foce dell'Alcantara fino ad arrivare alla foce del Fiume Fiumefreddo per un totale di 3 km di spiaggia. "Siamo giunti ormai al trentesimo anno dalla fondazione - afferma il presidente Santo Leva - infatti era il gennaio del 1984 quando un gruppo di pesca sportiva e subacquea creava questo circolo. Negli anni tanti sono stati i successi, tanti i presidenti che si sono succeduti e tanti gli eventi organizzati a livello federale. Siamo contenti di aver festeggiato con numerosi amici appassionati come noi e tutto questo ci riempie di orgoglio considerato che l'evento della Coppa Nautilus è il più longevo, con pochi eguali in Italia".

Oltre 100 kg di pescato totale, con diverse razze di pesce. A vincere il torneo è stato Salvo Rigoli dell'Etna Fish Mascalucia seguito da Riccardo Miserendino del Surf Casting Team Palermo e da Pietro Lipari della Selinon Castelvetrano. Tra le società, invece, trionfa l'Etna Fish Mascalucia, già campione d'Italia, seguita dalla Noto Barocca e dal Surf Competition Catania. Tra i partecipanti anche il vincitore del 26° Campionato italiano individuale Salvo Siena, il secondo classificato Carmelo Trigilia e il giovane Mario Carbone campione italiano under 16. I premiati hanno ricevuto un simbolo importante dal punto di vista sociale: un piatto decorato a mano dai ragazzi del carcere minorile di Giarre. (a cura di Alessandro Famà)

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X