Windjet, la cordata si ritira e rilancia: "Formiamo nuova low cost"

Il gruppo di professionisti e imprenditori siciliani ha deciso di abbandonare la trattativa per rilevare la compagnia catanese e vuole puntare a fondarne una nuova quotata in Borsa
Catania, Economia

CATANIA. La cordata formata da professionisti e imprenditori siciliani che aveva intenzione di rilevare Windjet attraverso la formula dell'affitto per stralcio degli asset indispensabili alla ripresa immediata dei voli ha annunciato di volersi ritirare e di puntare alla costituzione di una nuova compagnia low cost quotata in Borsa. La decisione, spiega Roberto Corrao, titolare della Aviomed, impresa specializzata nel trasporto aereo di pazienti infermi, è legata al fatto che i tre aerei che Windjet aveva in leasing e che erano 'parcheggiati' a Malta, sono rientrati in Irlanda. Una situazione che, secondo Corrao, implica la perdita del Coa, il Certificato di operatore aereo.
A questo punto la cordata sta pensando alla costituzione di una nuova società "in grado di occupare gli spazi di mercato lasciati liberi da Windjet e di assorbire parte dei dipendenti della compagnia siciliana".
I promotori dell'iniziativa nelle settimane scorse avevano tentato, senza successo, di stabilire contatti diretti con Windjet per presentare il progetto messo a punto dallo studio del commercialista Salvo Tripoli. "Entro una decina di giorni - spiega Tripoli - saremo in grado di presentare i dettagli relativi alla costituzione della nuova compagnia che dovrebbe essere quotata subito in Borsa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X