Cinque rapine in tre giorni: fermati due minorenni

Altre due persone indagate. Presi di mira tre distributori di carburante e una rivendita di tabacchi. Usavano armi giocattolo e un'auto rubata
Catania, Archivio

CATANIA. Due diciassettenni, C.O., e M.G., sono stati fermati dalla squadra mobile di Catania perché ritenuti gli autori di cinque rapine compiute in tre giorni, dal 24 al 26 settembre scorso, a distributori di carburante ed altre attività commerciali della città.
Per gli stessi fatti sono indagate altre due persone: un maggiorenne, attualmente irreperibile, ed un minorenne, che si è presentato alla polizia.
Le rapine sono state compiute ai danni di tre distributori di carburante, due dei quali lungo la tangenziale ed uno lungo la circonvallazione, e una rivendita di tabacchi nel quartiere di Nesima Superiore. I colpi sono stati messi a segno da malviventi che avevano sempre il volto travisato con cappucci ed erano armati di pistole e in un'occasione di una mitraglietta (risultate tutte riproduzioni).
I rapinatori facevano irruzione nei distributori di carburanti con annessi bar tabacchi, asportando denaro, sigarette ed altri valori. Utilizzavano una Clio rapinata ad un giovane. I due minorenni sono stati bloccati nel Viale Nitta a bordo dell'auto utilizzata per i colpi. Le indagini si sono avvalse delle immagini registrate dagli impianti dei distributori.
Gli agenti hanno sequestrato un passamontagna, un fucile mitragliatore, riproduzione di un'arma vera, e una felpa con l'immagine di Mickey Mouse utilizzata da un rapinatore.
I due minorenni sono stati accompagnati in un centro di prima accoglienza a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X