Linguaglossa, arte moderna in ex casa del fascio

Lo ha annunciato l'assessore regionale ai Beni culturali, Amleto Trigilio, che ha inserito l'iniziativa nell'ambito di un progetto per la creazione di un «museo diffuso» in Sicilia

CATANIA. L'ex casa del Fascio di Linguaglossa (Catania) diventerà un centro espositivo di arte contemporanea e di opere di Francesco Messina, uno dei maggiori scultori figurativi del Novecento. Lo ha annunciato l'assessore regionale ai Beni culturali, Amleto Trigilio, che ha inserito l'iniziativa nell'ambito di un progetto per la creazione di un «museo diffuso» in Sicilia.  L'ex casa del Fascio, chiusa da molti anni, sarà riaperta il 23 ottobre per diventare centro espositivo nel quale saranno ospitate molte opere di Messina, originario di Linguaglossa e autore tra l'altro del cavallo morente diventato simbolo della Rai. La struttura ospiterà anche opere di vari esponenti del movimento di arte contemporanea di Acireale e Catania degli anni Ottanta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X