Giarre, bomba-carta danneggia scuola parrocchiale

Spaccato il cancello d'ingresso, infrante alcune vetrate, semidistrutta la copertura antipioggia della Scuola dell'infanzia "Il giardino dei bimbi", gestita dalla comunità Regina Pacis
Catania, Archivio

GIARRE. Un forte boato ha squarciato il silenzio della notte fra domenica e lunedì a Giarre. Intorno alle due. Spaccato il cancello d'ingresso, infrante alcune vetrate, semidistrutta la copertura antipioggia della Scuola dell'infanzia "Il giardino dei bimbi" di viale don Minzoni, gestita dalla parrocchia Regina Pacis.

Ignoti hanno fatto scoppiare una grossa bomba carta, probabilmente confezionata dallo stesso privato che l’ha collocata e fatta deflagrare. Nessuno è andato a verificare che cosa fosse stato quello scoppio a quell'ora di notte. Solo lunedì mattina, intorno alle sette, il parroco, don Vittorio Sinopoli, si è accorto di ciò che era successo, minimizzando l'accaduto e attribuendolo all'azione di vandali.

Cosa diversa pensabo i carabinieri della Compagnia di Giarre, intervenuti con un paio di «Gazzelle» del Nucleo operativo e radiomobile del comando Compagnia, che hanno chiesto l'intervento del Nucleo artificieri del comando Provinciale, per effettuare un accurato sopralluogo. Gli investigatori dell’Arma intendo accertare la quantità di esplosivo contenuta nell’ordigno per cercare di verificare se è possibile catalogarlo come bomba e un rudimentale «rafforzato» petardo.

Sull’episodio è stato aperto un fascicolo per fare luce sull'accaduto.  Il posto è stato financo presidiato anche da una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Riposto per effettuare un sopralluogo tecnico alla struttura. Da quanto è stato possibile apprendere, gli investigatori dell’Arma stanno cercando di capire se si tratta di un atto vandalico o di un tentativo di intimidazione.

Alcuni gestori dei bambini che frequentano la scuola, ancora sotto choc e increduli per l'accaduto, sono stati ascoltati dai carabinieri; altri interrogatori avverranno nei prossimi giorni. Un singolare esposio, non cis ono duppi. A Giarre è la prima volta in assoluto che viene presa di mira una scuola dell'infanzia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X