Aci Sant'Antonio, fulmine sulla chiesa di San Biagio

Splende il sole su Aci Sant'Antonio, ma sono bastati trenta minuti di pioggia, nella serata di lunedì, per provocare danni ingenti. Colpa di un fulmine che, poco prima delle 20 di lunedì sera, nel corso di un breve ma intenso temporale, si è abbattuto sulla chiesa di San Biagio, a due passi dalla piazza Maggiore e dalla chiesa madre di Sant'Antonio Abate. Il fulmine, seguito da un tuono che ha fatto. letteralmente, tremare la terra anche nei paesi vicini, ha mandato in mille pezzi la cupoletta che copre il lucernario della chiesa, facendone precipitare i resti nelle vie vicine: "E' sembrata una bomba atomica", ha commentato il sindaco Pippo Cutuli. Un vero miracolo che al momento non ci fosse nessuno per la strada, altrimenti si conterebbero i morti e i feriti.
Sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco del distaccamento di Acireale per controllare la solidità della struttura, già in corso di restauro per quanto riguarda la parte interna della chiesetta, che hanno anche suggerito ai residenti delle vie viciniori di rimanere fuori di casa fino alla conclusione dei lavori di messa in sicurezza (servizio a cura di Raffaele Musumeci).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X