FINANZA

Misterbianco, rottamazioni senza autorizzazioni

di
Rifiuti smaltiti in modo clandestino. Blitz della Sezione operativa navale di Messina e Catania nalla zona di Lineri a Misterbianco

MISTERBIANCO. Un deposito clandestino per la rottamazione delle auto è stato sequestrato a Misterbianco, dai militari della Sezione operativa navale della Guardia di finanza di Messina e di Catania. La zona — le Fiamme gialle hanno apposto i cartelli di sequestro — è quella a ridosso della Tangengiale Messina Catania, nella frazione di Lineri, che si estende su un’area di circa 1.100 metriquadrati.

Il gestore di cinquantacinque anni è stato denunciato alla Prorura distrettuale per una serie di violazioni di natura ambientali previste dal Testo unico. Nel corso della perquisizione, i finanzieri hanno inoltre sequestrato cinque vetture, fra le quali tre di fabbricazione tedesca, di grossa cilindrata, due trattori, una pala meccanica e numerosi altri rifiuti pericolosi di vario genere. In particolare, l'area era utilizzata per svolgere un'attività abusiva di autodemolizione (raccolta, recupero e vendita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi), senza avere il possesso delle autorizzazioni previste dal norme vigenti.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X