CORTE DEI CONTI

"Contributi illegittimi", ex imprenditore dovrà restituire due milioni a Misterbianco

di
Condannato l’ex imprenditore edile di Misterbianco Pietro Orlando, già coinvolto nell’inchiesta sul centro La Tenutella e testimone chiave nel processo Iblis

MISTERBIANCO. L'ex imprenditore edile di Misterbianco Pietro Orlando, già coinvolto nell'inchiesta sulla realizzazione del centro commerciale "La Tenutella" e testimone chiave nel processo "Iblis", su mafia, poltica e imprenditoria, è stato condannato dalla Corte dei conti a restituire un finanziamento statale di quasi 2 milioni di euro ottenuto nel 2004 per realizzare uno stabilimento industriale. La sentenza (1375/2014), è stata pronunciata dalla Sezione giurisdizionale che chiama in causa anche la ditta di cui Orlando era amministratore, la Costruzioni edili Misterbianco Srl, sotto curatela fallimentare.

"Non essendo stati realizzati i lavori previsti nel programma di finanziamento, non avendo rispettato il termine di realizzazione di tale programma, non avendo realizzato l'aumento di capitale della società mediante risorse proprie - si legge nelle motivazioni - sussiste il danno erariale, realizzato con dolo attraverso dei documenti contabili falsi e occultati".

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X