COMUNE

Catania, l'assessore all'Urbanistica: "Niente intoppi o ritardi per concessioni e licenze"

di

CATANIA. Alle polemiche sui tempi lunghi nell’esame delle pratiche — «richieste di concessioni e licenze affossate dagli uffici di Urbanistica», aveva denunciato il presidente della commissione Bilancio Enzo Parisi, consigliere di opposizione — l’assessore Salvo Di Salvo preferisce rispondere con alcune realizzazioni concrete. Su tutte, quella «Fabbrica del Decoro» che resta la sua creatura preferita. A Parisi, comunque, Di Salvo risponde: «Non è assolutamente vero che la burocrazia blocca gli atti, non abbiamo ritardi. Tutte le istanze, però, impongono una valutazione tecnica e un’attenta istruttoria».

Quindi, aggiunge: «Altra cosa sono le 18 mila richieste di sanatoria che si sono formate in trent’anni. Abbiamo tentato di trovare soluzioni per venire incontro ai cittadini e ridurre le pendenze, ma non hanno prodotto risultati perchè in questi tempi di crisi nessuno pensa a spendere soldi per il condono edilizio». All’ex capogruppo di Mpa e Articolo 4, ora esponente del movimento di Sicilia Democratica fondato da Lino Leanza, ben altre soddisfazioni sta procurando la «Fabbrica del Decoro». Sono stati realizzati, infatti, interventi in molti quartieri cittadini: «Assieme all’Accademia di Belle Arti — spiega Di Salvo — abbiamo realizzato un progetto di urban art nella Circonvallazione, mentre stiamo iniziando lavori a San Berillo con la Scuola edile e nello stesso quartiere, sempre con l’Accademia, stiamo intervenendo a piazza delle Belle. Stessa cosa a San Giorgio».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X