LAVORO

Catania, in agitazione i call center Almaviva

di
In piazza oggi gli operatori che reclamano maggiori tutele

CATANIA. Tornano in piazza oggi a Catania, Palermo e Milano i lavoratori dei call center Almaviva per reclamare attenzione e maggiori tutele da parte dei governi regionali e nazionali. Desta preoccupazione infatti la possibile mancata commessa da parte di Wind, il gestore telefonico che proprio in questi giorni sta concludendo la gara d’appalto per assegnare i servizi di assistenza a distanza per i propri clienti. Spiega Antonio D’Amico (Fistel Cisl): “Una parte di questi servizi, sebbene minima, non è stata riassegnata ad Almaviva di Rende, in Calabria, ma a un’azienda concorrente che, immaginiamo, come accade in questi casi, per garantire il ribasso con cui si è aggiudicata l’appalto, andrà a rosicare il contratto dei lavoratori. Ma noi siamo stati chiari con Confindustria e come sindacato (Cgil, Cisl, Uil e Ugl Telecomunicazioni) abbiamo ribadito che non ci saranno deroghe al contratto nazionale”. Contratto che Almaviva ha sempre rispettato, garantendo ai lavoratori tutti i parametri contrattuali, a cominciare dagli scatti di anzianità.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook