AL MASSIMINO

Catania obbligato a vincere: in campo i pezzi da novanta

di
I rossazzurri aspettano lo Spezia, il tecnico recupera anche Calaiò ma il centravanti potrebbe partire dalla panchina. L’ex Catellani lo spauracchio

CATANIA. Tornare alla vittoria interna, dopo il primo punto in trasferta della gestione Marcolin. Non può esserci obiettivo diverso per i rossazzurri che continuano a procedere a corrente alternata e, dopo appena un punto in tre partite, sono ripiombati nella parte bassa della classifica. Ora più che mai, quindi, massima concentrazione per evitare ulteriori passi falsi e impegno proteso a ottenere al più presto punti pesanti in chiave salvezza. La semi impresa di Bari, vittoria sfumata al 90', può aver rappresentato una flebo di autostima per una squadra che era scesa in campo fortemente rimaneggiata per l'assenza di ben sette titolari, tra squalifiche e infortuni. Marcolin per la sfida contro lo Spezia, invece, potrà contare su Schiavi, Escalante e Maniero e, probabilmente, anche su Calaiò, che è stato convocato, ma non si sa se utilizzabile o meno.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X