TORRE DEL GRIFO

Catania insegue il difensore Avogadri

di

CATANIA. Ventiquattro ore per vedere all'opera il nuovo Catania targato Pippo Pancaro. Cresce l'attesa per il debutto in Coppa Italia (domani, ore 20,30), contro la Spal. Prima gara ufficiale dopo lo "tsunami" che ha colpito i vertici della società. Ma l'attesa tra i tifosi è ancora più alta per martedì quando comincerà il processo relativo all'indagine: I treni del gol, che ha scosso l'estate catanese. I riflettori saranno puntati tutti sul procuratore federale Stefano Palazzi.

La squadra continua ad allenarsi con concentrazione e determinazione in vista dell'esordio di domani sera allo stadio "Massimino", dove l'atmosfera sarà surreale. I tifosi della Curva Nord hanno annunciato che andranno via dopo i primi venti minuti di gioco, in segno di protesta nei confronti dell'ex presidente Nino Pulvirenti. Per la sfida contro la Spal potrebbero scendere in campo anche Gyomber, Coppola (ad un passo dalla Ternana), Rosina e Maniero (vicino alla Salernitana), che sono tutti e quattro con la valigia in mano, pronti a cambiare squadra. La dirigenza rimane sempre operativa e attiva sul mercato. Si seguono alcuni giovani interessanti che si sono messi in luce l'anno scorso in serie B e Lega Pro. Bonanno e Pitino hanno messo gli occhi soprattutto sul difensore Stefano Avogadri, terzino destro svincolato dall'Ascoli.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook