CARABINIERI

Scoperta una «casa a luci rosse» a Catania: denunciata la titolare

di
Attraverso gli annunci su bacheche on-line le ragazze dell’Est promettevano momenti di assoluto relax, in realtà offrivano sesso in cambio di denaro

CATANIA. Annunci on line di ragazze avvenenti, clientela facoltosa e giovani squillo dell’Est. È quanto scoperto dai carabinieri di Catania che hanno scoperto un giro di prostitute romene e denunciato la tenutaria della casa di punta. Ed era in un loft grazioso, ben arredato e in una zona centrale affittato nel quartiere di Picanello dove una giovane tenutaria rumena faceva prostituire alcune connazionali. Tutte giovani «accompagnatrici» che hanno tra i 18 e i 20 anni «impiegate» dalla maitresse, altrettanto giovane, 27 anni appena, come escort. Gli investigatori catanesi hanno preso spunto da alcuni annunci pubblicati nelle varie bacheche di siti on-line. Negli annunci, avvenenti ragazze dell’est, si mostravano in foto promettendo momenti di assoluto relax alla clientela.

In realtà offrivano sesso in cambio di denaro e i militari hanno subito capito che si trattava di un giro di giovani squillo. Una volta individuato il luogo dell’intrattenimento, alla spalle del cinema Alfieri, precisamente in via Bonforte, al civico 54, i militari della Compagnia di Piazza Dante hanno osservato pazientemente l’andirivieni di uomini fino a quando hanno fatto irruzione nell’appartamento. Una clientela facoltosa quella che frequentava lo stabile di via Bonforte: uomini d’affari, professionisti, ma anche giovani e neo-laureati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X