COMUNE

Catania, braccio di ferro sul rendiconto

di
Massimo Rosso, capo dello staff del sindaco, ha fatto aspettare la commissione Bilancio ma alla fine s’è presentato. E ha polemizzato a distanza con i revisori

CATANIA. Meglio tardi che mai. Massimo Rosso, il capo-staff del sindaco Enzo Bianco, s’è fatto attendere ieri in commissione Bilancio. Alla fine, però, ha risposto alla convocazione e ha detto la sua sul giallo del ”rendiconto-che-non-c’è”. Già in aprile il Consiglio comunale avrebbe dovuto approvare il consuntivo 2014, ma gli atti sono ancora all’esame dei revisori.

Per il collegio contabile, che ha sospeso il parere in attesa di «elenco dettagliato e cronologico» dei debiti fuori bilancio e di «chiarimenti» sulle aziende partecipate, lo ”stop” è tutta colpa degli uffici. Dell’amministrazione, insomma. Accuse ”girate” al mittente da Massimo Rosso, come riferisce il presidente della Prima commissione, Enzo Parisi: «A una mia precisa domanda il dottore Rosso (ex componente del collegio dei revisori, ndr) ha risposto che lui avrebbe già dato parere positivo e che non esistono ragioni per aspettare nel formularlo». L’esponente di opposizione avverte: «Contiamo in una rapida definizione della vicenda, oppure nelle prossime ore individueremo data e ora di un confronto tra Rosso e i revisori che avverrà in presenza dei consiglieri della commissione Bilancio».

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X