L'OMICIDIO

Ventenne uccisa a Nicolosi, il gip convalida il fermo per Priolo

NICOLOSI. Il gip di Milano Paolo Guidi ha  convalidato il fermo e disposto la custodia cautelare in carcere  per omicidio di Luca Priolo il giovane, interrogato stamane, che  ha confermato di aver accoltellato l'ex convivente ventenne  Giordana Di Stefano, nella sua auto a Nicolosi (Catania). Il  giudice, che ha contestato l'aggravante dovuta al fatto che il  delitto è stato commesso mentre era in corso un procedimento per  stalking, si è poi dichiarato incompetente per territorio. Gli  atti verranno trasmessi a Catania.

Priolo, interrogato questa mattina  dal gip per circa mezz'ora, avrebbe ribadito quanto aveva già  detto durante la sua confessione.      Mogio, scosso, ma calmo per via probabilmente dell'effetto di  qualche tranquillante che i medici del carcere di San Vittore  gli hanno somministrato, avrebbe risposto ad alcune domande, tra  cui quella su quanto è accaduto quando si è trovato da solo in  macchina con Giordana. E qui avrebbe ribadito «di aver perso la  testa» e che «non voleva uccidere». Inoltre, ha rimarcato che in  5 anni, da quando era cominciata la loro relazione, non ha «mai  alzato le mani su di lei» e che si era limitato a mandarle  messaggi e a pedinarla.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook