EDITORIA

Dopo 36 anni non andrà più in onda il tg di Antenna Sicilia

CATANIA. Da oggi, dopo 36 anni di servizi e di informazione, il telegiornale di Antenna Sicilia non andrà più in onda. E' l'effetto del licenziamento di 14 dipendenti, tra giornalisti e amministrativi, della storica emittente televisiva regionale di Catania.

Ieri sera, infatti, dopo che si è conclusa la procedura all'Ufficio provinciale del lavoro, è andato in onda l'ultimo telegiornale con un sedia vuota e un messaggio letto da una voce fuori onda. I licenziamenti sono stati contestati e giudicati illegittimi da Slc-Cgil e Fistel-Cisl e dall'Associazione siciliana della stampa che hanno denunciato l'azienda editrice, la Sige, per comportamento antisindacale.

Qualche giorno fa era  fallita la mediazione per evitare i licenziamenti dei 16 lavoratori dell'emittente Antenna Sicilia.  La proprietà Ciancio - che controlla la tv - era rappresentata da Renato Stramondo. La proposta avanzata dai rappresentanti dei lavoratori è stata la possibilità per gli stessi dipendenti, dichiarati in esubero per motivi economici, di continuare a gestire gli spazi che l'azienda ha dichiarato di volere sopprimere. Ma «è stata rifiutata - dice a MeridioNews Davide Foti, sindacalista Cgil - senza fornire delle vere motivazioni». La sola spiegazione dell'azienda sarebbe stata la mancanza di un progetto aderente alle specifiche disponibilità di Antenna Sicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook