LEGA PRO

Il Catania precipita con un’autorete

di
Calcio, catania calcio, Lega Pro, Catania, Qui Catania
Mario Petrone

CATANIA. Il botto dei petardi e i fischi fanno da colonna sonora alla quarta sconfitta consecutiva del Catania. Prestazione priva di gioco e carattere, manovra lenta. Il Foggia ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo.

Non serve il colpo di scena di Pulvirenti che rivoluziona la formazione: Marchese viene riproposto, finalmente, sulla corsia esterna, Scoppa al posto di Fornito per dare ordine a centrocampo.

Finiscono in panchina Tavares e Pozzebon per fare spazio a Russotto, Mazzarani e Di Grazia: in pratica nessuna punta di ruolo in campo. Stadio semi deserto: il tifo organizzato della Curva nord preferisce sostenere l’Amatori di rugby. I rossazzurri sono contratti e impauriti, il Foggia studia l’avversario. Bucolo e Mazzarani, due volte, vanno al tiro, ma con troppo affanno.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X