Raid punitivi per il titolare di un parcheggio a Catania, tre arresti - Nomi e foto

di

CATANIA. Sono stati individuati tre pregiudicati che sarebbero coinvolti in una spedizione punitiva dello scorso marzo, avvenuta all’interno di un parcheggio nel quartiere Villaggio Sant'Agata a Catania. Una operazione della polizia che ha portato arresti domiciliari per Giuseppe Munzone, di 42 anni, Antonino Privitera, di 35 anni e Carmelo Ragonese, di 36 anni. I tre sono accusati di rissa aggravata e lesioni personali in concorso tra loro.

I fatti risalgono al 22 marzo scorso. Intorno alle 18 viene segnalata al 113 un’aggressione. Il personale della squadra mobile raggiunge il parcheggio del rione Villaggio S. Agata. Qui uno dei titolari racconta di essere stato aggredito da parte di due persone, che erano a bordo di una Smart Fortwo di colore bianco. I due, dice, lo avrebbero anche investito con l'auto.

Poco dopo sempre  nel parcheggio arriva un gruppo di otto persone  a bordo di due scooter e di una Lancia Y, armati di bastoni e spranghe. Il branco picchia una persona e danneggia anche  alcune auto parcheggiate e gli uffici.

Gli agenti hanno visionato il sistema di video sorveglianza del parcheggio. Così è emerso che alle 17.36, uno dei titolari dell’attività era stato aggredito da due individui. Uno di questi è  Antonino Privitera. Nelle immagini si vede che la vittima si dirige a piedi verso l’uscita del parcheggio, i due aggressori risalgono a bordo della Smart e, procedendo a velocità sostenuta, lo investono.

Alle 17.47 la seconda fase del raid: otto persone fanno irruzione nel parcheggio colpendo le persone presenti. Carmelo Ragonese è stato immortalato mentre picchiava con un bastone un cliente, mentre gli altri si scagliano contro un’altra persona. Nella progressione dell’escalation di violenza, per completare il raid punitivo, i malviventi devastano l’ufficio, distruggendo arredi e distributori automatici.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X