GUARDIA DI FINANZA

Migranti, sbarco a Catania con salme: fermato un nigeriano probabile "scafista"

CATANIA. La Polizia e la Guardia di Finanza di Catania, coordinate dalla Procura Distrettuale, hanno fermato il nigeriano Stanley Onyeario Syvernus Stanley, di 28 anni, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nell’ambito delle indagini sullo sbarco del 1 luglio scorso, avvenuto dalla nave della Guardia Costiera svedese KBV 002, con a bordo 650 migranti di varie nazionalità e 9 salme, 5 donne e quattro uomini.

Il nigeriano è ritenuto lo scafista del gommone, con a bordo 120 migranti, sul quale sono morti cinque uomini e due donne, probabilmente travolti nella calca e poi annegati.

Per quanto concerne le altre salme, di due uomini, erano su un altro gommone e, stante a quanto riferito da alcuni migranti, sembrerebbe che già versassero in precarie condizioni di salute. Le salme, dopo l’ispezione esterna effettuata dal medico legale, sono state trasferite presso obitori cittadini, a disposizione della Procura di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X