All'aeroporto di Catania concerti di musica classica agli imbarchi

CATANIA. Repubblica Ceca, Germania, Francia e Russia. Sulle rotte per le città d’arte di questi quattro paesi – città selezionate fra le oltre 80 servite dall’aeroporto di Catania grazie alla partnership con oltre 70 compagnie aeree - SAC e Villa Pennisi in Musica promuovono per questa estate 2017 #DestinazioneClassica, un ciclo di quattro mini-concerti dedicati ai viaggiatori in partenza e in programma dal 2 all’11 agosto nella zona gate, superati i varchi di sicurezza.

Di scena per #DestinazioneClassica saranno studenti e artisti della summer school di Villa Pennisi in Musica (VPM), festival di musica, architettura, design, social ed eco-sostenibilità in programma anche quest’anno ad Acireale (Ct) nel mese di agosto. Quattro eventi a tema, con protagoniste formazioni cameristiche ospiti del Festival, sullo sfondo delle architetture contemporanee del terminal.

Oggi la presentazione del progetto da parte di Daniela Baglieri e Nico Torrisi, rispettivamente presidente e AD di SAC, di David Romano (direttore artistico di Villa Pennisi in Musica). Erano presenti anche Sergio Pone e Davide Bennato, coordinatori rispettivamente delle sezioni ArchLab e SocialLab della rassegna acese.

In programma brani di autori europei legati ad alcune destinazioni dei voli del giorno. Ogni concerto avrà la durata di 30 minuti circa e la rassegna è preceduta dall’esibizione estemporanea di oggi, 27 luglio, eccezionalmente ospitata in zona Arrivi per condividere l’esperienza e lo stupore della musica dal vivo con i passeggeri appena sbarcati in Sicilia e i numerosi visitatori in attesa dei propri cari o dei turisti in vacanza. Il Quartetto Cesar Franck – composto da Marco Mazzamuto e Niccolò Musumeci (violino), Salvatore Randazzo (viola) e Salvatore Mammoliti (violoncello) - ha eseguito musiche di Mendelsshon (op.44 nr.2) e Boccherini (op. 2 nr.1).

“DestinazioneClassica – spiegano la presidente SAC, Daniela Baglieri, e l’ad Nico Torrisi – è un esperimento assolutamente inedito per Fontanarossa e che ha avuto il plauso della Direzione Enac di Catania: l’idea che ci ha portati a questa collaborazione con Villa Pennisi in Musica era quella di regalare ai nostri passeggeri, in transito nel “non luogo” per eccellenza quali sono gli aeroporti, l’esperienza breve, fugace e intensa della musica del vivo: l’emozione di una “colonna sonora d’autore” che li introducesse alla scoperta delle città d’arte e dei Paesi verso cui sono in partenza. Un’occasione “in musica” per ricordare ai passeggeri siciliani le decine di destinazioni raggiungibili da Catania (oltre 80, con voli annuali e stagionali) mentre, alle migliaia di turisti che rientrano a casa dopo aver visitato la Sicilia, rendere più dolce il commiato dalla nostra isola con un implicito invito a tornare”.

Per David Romano, violinista e direttore artistico di Villa Pennisi in Musica, “il viaggio è sinonimo di libertà. L’opportunità di realizzare dei concerti nell’Aeroporto di Catania consente a noi VPM di coniugare in una nuova forma le nostre tre anime: musica, architettura, comunicazione. I concerti che realizzeremo utilizzando uno spazio architettonico non consueto, presentando l'eccellenza italiana ai viaggiatori, saranno degli autentici “amplificatori culturali” in una forma di comunicazione libera da vincoli fisici e geografici”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X