PROCURA

"Schiaffi e minacce agli alunni": sospesa maestra nel catanese

CATANIA. Avrebbe offeso i propri alunni, minacciandoli di prenderli a schiaffi, e poi lo faceva, di dargli pugni in testa per "farli ragionare" e tirava loro le orecchie. Sono le accuse contestate a una maestra di 61 anni del catanese che è stata interdetta per un anno dal servizio dal gip di Catania per maltrattamenti.

Il provvedimento è stato emesso su richiesta della Procura etnea ed eseguito dai carabinieri. L'indagine dei militari dell'Arma è stata avviata dopo le denunce dei genitori dei ragazzi e si è avvalsa di intercettazioni e di videoriprese delle lezioni nella classe dall'insegnante.

In un'occasione, una delle alunne, piangendo, ha confermato di aver ricevuto alcuni schiaffi dalla maestra, aggiungendo che ad essere picchiato era spesso un suo compagno di classe. La Procura di Catania ha sollecitato, ottenendola dal gip, l'interdizione per la maestra per "la violazione di doveri pubblicistici ed educativi e per la mancanza di segni di ravvedimento critico".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X