ENNA

Tasse evase, in arrivo cartelle e ganasce a Bronte

BRONTE. Avviato dal Comune di Bronte l’incasso di un milione e 482 mila euro di consumi acqua (triennio 2015-2017) e 932 mila di tasse evase (ottennio 2006-2013) per il cui recupero coattivo dei primi 484 mila sono pronti 894 ingiunzioni e 626 pignoramenti o preavvisi di ganasce fiscali affidato a una società di riscossione, diversa da quella scelta dal Consiglio comunale, che incasserà circa 50 mila euro.

Nel 2015, un recupero Imu sui terreni edificabili stimato in quasi 3 milioni si fermò a 350 mila, ancora tagliati di recente da una sentenza della Commissione tributaria etnea.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X