LA RIUNIONE

Pericolo terremoti a Catania, l'Ance: "Aggiornare la classe sismica"

«L'urgenza di riclassificare il territorio di Catania in zona a rischio sismico 1, e non più 2 com'è allo stato attuale, ha incontrato nel tempo il consenso trasversale, al di là dei gruppi politici, in considerazione del fatto che il tema, di cruciale importanza, riguarda la tutela di migliaia di cittadini che vivono nella città e nel suo circondario. La nostra azione di sensibilizzazione prosegue dunque con fermezza, motivo per cui invitiamo anche la nuova Amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvo Pogliese ad accogliere le istanze del tavolo tecnico #Cataniasicura per diventare parte attiva di quel processo che può finalmente mettere in sicurezza il patrimonio edilizio etneo».

È l’invito rivolto all’amministrazione comunale di Catania dal presidente di Ance Catania Giuseppe Piana in rappresentanza della task force che riunisce la filiera edile catanese. #Cataniasicura è infatti tornata a riunirsi lunedì pomeriggio nella sede etnea di Ance per riprendere il confronto dopo l'approvazione della mozione con cui l’Ars impegna il governo Musumeci ad attivare ogni iniziativa per l’aggiornamento della classificazione sismica che riguarda l’area della Sicilia Orientale. Alla riunione è intervenuta la deputata regionale Gianina Ciancio, prima firmataria della mozione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X