SETTORE RIFIUTI

Catania, sindacati: stabilizzare i 105 operai del bacino prefettizio

di

Avviare le procedure di stabilizzazione dei 105 operai del bacino prefettizio a partire da domani, giornata in cui all'Ufficio provinciale del lavoro sarà definito il passaggio di azienda dei lavoratori con la Dusty, vengano nel contempo avviate le procedure di stabilizzazione dei 105 operai del bacino prefettizio.

E' quello che chiedono i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl, USB, Confsal Snalv di Catania insieme alle sigle di categoria Fp Cgil, FIT Cisl, Uil Trasporti e Ugl Igiene ambientale all'amministrazione comunale di Catania. Le sigle sindacali si auspicano inoltre che i 630 lavoratori a tempo indeterminato siamo trasferiti alla Dusty senza problemi e con salari e diritti intatti.

"Siamo ormai vicini alla data di avvio del nuovo servizio che potrebbe mettere la parola fine al disagi dei servizi di raccolta rifiuti nella città, ma che troverebbe una compiuta realizzazione in termini concreti, solo se il numero di addetti sarà sufficiente - scrivono i sindacati - Ecco perché la stabilizzazione di 105 lavoratori già selezionati, rappresenta una garanzia per la riuscita del servizio che, purtroppo, al momento presenta gravi falle come è sotto gli occhi di tutti e come confermato anche dallo stesso assessore comunale Fabio Cantarella, che in queste settimane opera con non pochi sforzi in questo settore più complesso che mai".

"Siamo certi - proseguono - che operare in sinergia tra enti pubblici e sindacati sia l'unica strada per combattere disoccupazione e agire per il bene della città, attraverso il miglioramento dei servizi pubblici. E siamo altrettanto certi che anche la Dusty attuerà tutto ciò già concordato per il bene del servizio pubblico e dunque dei lavoratori".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X