stampa
Dimensione testo

Catania, polemica a sinistra sul caso «Lomax»

Scontro fra Sel e l’assessore Licandro dopo la chiusura del centro culturale di via Archirotti «per ostacoli burocratici e mancanza di sostegno pubblico»
Catania, Archivio

CATANIA. «Una polemica stravagante, lunare. Sono pronto a confrontarmi con la Lomax, ma nessuno di loro ha mai chiesto un incontro con me». Orazio Licandro — assessore comunale a «Saperi e Bellezza condivisa», ma si fa prima a dire «Politiche culturali» — ha maldigerito la sortita dei circoli di Sel sul «caso Lomax», il centro culturale di cortile Archirotti-via Fornai che ieri ha chiuso battenti «per l’assenza di una politica culturale pubblica». Per Licandro, dirigente nazionale ed ex parlamentare del Partito dei Comunisti Italiani, una polemica a sinistra assolutamente infondata, strumentale: «Tutti quelli che hanno partecipato al bando comunale per gli spettacoli cittadini, stanno tutti lavorando. Chi a Catania sta coi piedi per terra, ha sempre avuto un punto di riferimento in questa amministrazione comunale. Appunto, una polemica lunare!».
UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI CATANIA DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X