stampa
Dimensione testo

Catania, commissione Attività produttive: "La fiera
ritorna al mercato del Pino"

CATANIA. Nuova vita per l’area del Pino, tra via Ventimiglia e corso Martiri della Libertà, che un tempo ospitava il mercatino domenicale delle pulci: «È davvero tempo di riaprirlo, dopo quasi due anni di abbandono — afferma Ludovico Balsamo, presidente della commissione consiliare Attività produttive — Si potrebbe fare lì la Fiera del Contadino, come quella che ora si svolge in piazza Verga (promossa da Coldiretti, sempre la domenica, ndr) a ridosso di strada e macchine. Quindi, più esposta agli agenti inquinanti».
Balsamo, insieme con i colleghi del suo gruppo di lavoro, ha già programmato per martedì mattina un sopralluogo: «Il Comune — spiega — è proprietario di due spazi, ma non li usa. Un peccato, specie in considerazione del fatto che sono tra i pochi con specifica destinazione ad area mercatale. Vogliamo, peraltro, sottrarre quei terreni al degrado. In alcuni punti si stanno pure formando microdiscariche». Consigliere «Articolista», l’esponente di maggioranza ricorda come il mercatino delle pulci venne spostato altrove «per problemi con la cooperativa che lo gestiva», ma anche in previsione dell’inizio lavori — ancora senza data — per la «grande opera» di corso Martiri della Libertà.
Balsamo, che fra sei giorni visiterà con la Commissione pure un terreno di proprietà della società immobiliare «Istica» adiacente a quelli comunali, sottolinea: «Facile superare i problemi del passato. Sarà, intanto, il Comune a occuparsi della gestione. Direttamente. In un’area troveranno sistemazione i venditori, un’altra sarà adibita a parcheggio». Il presidente della commissione Attività produttive conclude: «Per quel che riguarda il futuro cantiere di corso Martiri, sarà sufficiente concedere licenze trimestrali agli espositori. Anch’io, come il sindaco Enzo Bianco che proprio in queste ore ha rilanciato il progetto di corso Martiri, sono favorevole a una realizzazione così importante. Di quest’opera, però, si parla da anni e non abbiamo ancora certezze sui tempi. In attesa, è opportuno far rivivere il mercato del Pino dando così una risposta concreta alle tante richieste, alle moltissime proteste che ci sono arrivate. Vorremmo così, fra l’altro, tentare di recuperare quegli operatori che non avevano accettato il trasferimento. Tanti, ad esempio, hanno rifiutato di spostarsi dal Rotolo a piazzale Sanzio dove si tiene un altro mercato domenicale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X