stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tragedia in autostrada, tir travolge operai sulla Catania-Siracusa: tre morti
INCIDENTI

Tragedia in autostrada, tir travolge operai sulla Catania-Siracusa: tre morti

Un quarto operaio rimasto gravemente ferito è ricoverato nell'ospedale Cannizzaro di Catania. Le vittime era tutte del Messinese

SIRACUSA.  «Un tragico errore umano». Sarebbe stata una disattenzione, forse un attimo di stanchezza o un malore, del camionista di un autocarro a procurare la morte di tre operai, e a ferire gravemente un loro quarto collega, che stavano lavorando sull'autostrada Catania-Siracusa, la seconda tranche dell'A18.

Illeso, ma sotto choc, un quinto operaio di 45 anni che, per precauzione, è stato condotto nell'ospedale di Augusta. È quanto emerge dalle indagini della polizia stradale di Siracusa intervenuta sul luogo dell'incidente, assieme a vigili del fuoco, a personale del 118 e dell'Anas.

Sarebbe stato lo stesso camionista a confermare questa ricostruzione nell'interrogatorio reso agli investigatori. «I fatti sono chiari» e i rilievi eseguiti dalla polizia stradale «li vanno confermando: è stato un errore umano», sottolinea il procuratore di Siracusa, Francesco Paolo Giordano, che ha aperto un'inchiesta affidandola al sostituto Giancarlo Longo. L'uomo, 56 anni, è indagato in stato di libertà per omicidio colposo plurimo.

Gli accertamenti ematici hanno escluso che avesse fatto uso di alcool o di droga. La Procura ha fatto sequestrare l'autocarro per eseguire delle perizie meccaniche sul mezzo.

I cinque operai della ditta Covir stavano eseguendo dei lavori per conto dell'Anas sulla corsia di emergenza dell'autostrada A18, in direzione di Siracusa, poco prima della galleria Serena, tra gli svincoli di Lentini e Augusta. Erano all'opera, secondo i primi accertamenti, rispettando tutte le norme di sicurezza. All'improvviso il Tir ha invaso la corsia e li ha travolti.

Tre di loro sono morti sul colpo. Erano tutti originari del Messinese: Giuseppe Leanza, di 45 anni, di San Teodoro, e Salvatore Cristaudo, di 48 anni, e Silvestro Cerro, di 57, entrambi di Cesarò. I due paesi sono a un chilometro di distanza tra loro, arroccati sui monti Nebrodi. Della stessa zona è il loro collega, A. S., 36 anni, rimasto gravemente ferito e condotto con un elicottero del 118 nell'ospedale Cannizzaro di Catania, dove è ricoverato con la prognosi riservata per un politrauma.

«Appena appresa la notizia» della tragedia sull'autostrada Catania-Siracusa, il presidente dell'Anas, Pietro Ciucci, «addolorato, ha espresso le sue condoglianze alle famiglie degli operai» e ha «immediatamente nominato una commissione d'inchiesta per verificare la dinamica dell'incidente».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X