stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lite tra condomini finisce a coltellate: arrestato un uomo a Catania
CATANIA

Lite tra condomini finisce a coltellate: arrestato un uomo a Catania

L'episodio è avvenuto in viale Nitta. La vittima, un ventenne, è ricoverato all'ospedale Vittorio Emanuele

CATANIA. Carabinieri di Catania hanno arrestato un uomo di 46anni accusato di avere tentato di uccidere a coltellate un ventenne al culmine di una lite tra condomini avvenuta la notte scorsa in viale Nitta, nel popoloso rione di Librino.

Dagli insulti i due sarebbero passati allo scontro fisico. La vittima, ricoverata nell'ospedale Vittorio Emanuele con la prognosi riservata, è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico.

L'arrestato è stato condotto nel carcere di piazza Lanza. L'arrestato da carabinieri del nucleo radiomobile di Catania è il 46enne Gioacchino Roberto Cardì che ha accoltellato all'addome un vicino di casa di 20 anni, davanti il palazzo in cui abitano.

Tra i due, la notte scorsa, è nata una violenta lite in strada e, secondo la ricostruzione dell'arrestato, il 46enne stava per avere la peggio quando ha estratto un coltello e colpito il giovane procurandogli una «ferita da punta e taglio emiaddome sinistro con emoperitoneo».

Cardì, che  ha riportato traumi a un occhio e a una spalla giudicati guaribili in 5 giorni, ha sostenuto di avere agito per difendersi dal vicino che, a suo dire, lo avrebbe minacciato gridandogli: «Sei uno sbirro, ora ti scanno, cambia quartiere perché io ce l'ho con te e ti debbo picchiare e scannare...».

Le sue dichiarazioni sono al vaglio di investigatori dell'Arma e della Procura di Catania. L'uomo è stato arrestato per tentativo di omicidio e condotto in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X