stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Discarica illegittima, ma continua a funzionare": esposto del sindaco di Misterbianco
RIFIUTI

"Discarica illegittima, ma continua a funzionare": esposto del sindaco di Misterbianco

"Da oltre un anno - spiega Nino Di Guardo -la Regione ha dichiarato illegittimo l'impianto di smaltimento in contrada Valanghe d'Inverno, ma la stessa Regione, con ripetute ordinanze del presidente Crocetta, ha autorizzato, in virtù dell'emergenza, lo scarico dei rifiuti"

CATANIA. Il sindaco di Misterbianco, Nino Di Guardo, ha presentato un esposto alla Procura di Catania sulla discarica di contrada Valanga d'inverno. La denuncia, si legge in una nota del Comune, è stata depositata alla locale Tenenza dei carabinieri dopo «l'intensificazione delle segnalazioni dei cittadini sui miasmi provenienti dalla discarica» e per chiedere «rispetto della legge e della salute in un territorio che ha subito per decenni i disagi ambientali».

«Da oltre un anno - spiega il sindaco -la Regione ha dichiarato illegittimo l'impianto di smaltimento in contrada Valanghe d'Inverno, ma la stessa Regione, con ripetute ordinanze del presidente Crocetta, ha autorizzato, in virtù dell'emergenza, lo scarico dei rifiuti e quindi il mantenimento in vita della discarica. Quello che sta accadendo da noi, ha dell'inverosimile - sostiene Di Guardo - come si può spiegare ai cittadini che l'impianto è fuorilegge, ma si continua a scaricare da oltre un anno contravvenendo alle leggi. E poi - chiede il sindaco - perchè non si mette fine a questi miasmi? Chi controlla questi fenomeni che da trenta anni colpiscono i cittadini di Misterbianco? Si bonifica rispettando le leggi?».

«La mia comunità - conclude il sindaco di Misterbianco - ha il diritto di pretendere rispetto e legalità da tutti, dai Commissari che gestiscono l'impianto al Presidente della Regione»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X