stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tecnis, il commissario Ruperto giovedì a Catania
IL CASO

Tecnis, il commissario Ruperto giovedì a Catania

CATANIA. Giovedì prossimo il commissario  della Tecnis Saverio Ruperto sarà a Catania per incontrare in  video conferenza le organizzazioni sindacali nazionali degli  edili Filca, Fillea e Feneal, che saranno presenti a Roma. Lo  rende noto la Filca Cisl del capoluogo etneo. La notizia è  arrivata oggi mentre i sindacati erano in piazza per manifestare  contro la Riforma Fornero.

Il collegamento è previsto per le 15  dalla sede catanese della Tecnis, dove ci sarà il commissario  Ruperto e le federazioni territoriali. Nella sede romana ci  saranno le segreterie nazionali dei lavoratori delle  costruzioni.     «Finalmente - commenta il segretario generale della Filca  Cisl di Catania Nunzio Turrisi - avremo quel confronto che  abbiamo più volte chiesto per poter avere maggiore chiarezza  della situazione. Solo così potremo conoscere le intenzioni  dell'azienda, quale strada sta percorrendo e che cosa vuole fare  per ciò che riguarda i lavoratori e gli stipendi arretrati».

«Al commissario - aggiunge - chiederemo come è possibile che  nemmeno lo Stato, da lui rappresentato, riesce a sbloccare le  linee di pagamento. Se nemmeno lui ci riesce, come si poteva  pretendere che ci potessero riuscire gli imprenditori?» «L'altra  richiesta che faremo - prosegue Turrisi - è di far partire i  cantieri perchè solo dal lavoro e dalla produzione possono  venire i Sal, gli stati di avanzamento dei lavori, e gli  stipendi per i lavoratori. Questa è la grande scommessa per il  commissario e i suoi collaboratori. Se non succede questo, non  ci sarà futuro per l'azienda. Per Turrisi è fondamentale salvare  la Tecnis. “Perchè l'iniziativa privata se opportunamente  indirizzata e programmata - aggiunge - è un bene sociale. Lo  dice anche l'articolo 41 della Costituzione italiana. L'attività  economica privata non può svolgersi in contrasto con l'utilità  sociale. Ecco perchè lo Stato interviene, perchè dietro a ogni  grande azienda ci sono i lavoratori con le loro famiglie, la  tenuta dell'ordine: c'è appunto il bene sociale”.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X