stampa
Dimensione testo
LA TRAGEDIA

Biancavilla, operaio ferito al lavoro muore dopo 11 giorni di agonia

di

CATANIA. Troppe profonde le ferite alla testa provocate da una caduta da circa 6 metri. Cosi dopo 11 giorni di agonia ha cessato di battere il cuore dell’operaio biancavillese Angelo Cantarella, 58enne, rimasto grave mente ferito in un incidente sul lavoro avvenuto nel pomeriggio dello scorso 4 maggio, quando, assieme ad altri colleghi di lavoro, stava effettuando dei lavori di riqualificazione all’interno di un cantiere edile, allestito dentro un fondo agricolo di contrada Rotondella in territorio di Paternò.

L’operaio fu trasportato con l’elisoccorso, dopo essere stato rianimato sul luogo dell’ incidente dal personale medico del 118, al Cannizzaro di Catania, dove è stato ricoverato in rianimazione per 11 giorni senza mai riprendere conoscenza. Sull’esatta dinamica dell’incidente hanno svolto gli opportuni accertamenti i carabinieri del comando stazione di Paternò, i quali nell’immediatezza dell’accaduto interrogarono i colleghi di lavoro dell’operaio biancavillese anche per accertare eventuali responsabilità di terzi soggetti o se fossero stati rispettati i parametri necessari previsti dalla normativa in tema di sicurezza sul lavoro. La caduta, come avevano specificato alcuni familiari era avvenuta mentre l’uomo si trovava su una scala. Un volo di quattro metri su un muretto e poi da qui ancora già per un paio di metri.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CATANIA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X