GLI ARMATORI

Peschereccio affondato a Porto Palo, pescatori di Catania continuano le ricerche

naufragio, peschereccio, ricerche, Catania, Cronaca
Cipollazzo (Porto Palo)

CATANIA. I pescatori della marineria di Catania continuano le ricerche di Giovanni Costanzo, il comandante del peschereccio disperso dopo un incidente in mare avvenuto il 28 giugno scorso al largo di Portopalo di Capo  Passero, nel Siracusano. Lo rende noto il presidente della Federazione armatori siciliani, Alfio Micalizzi. Il natante è affondato e gli altri due componenti dell'equipaggio si sono salvati, soccorsi da diportisti che li hanno trovati attaccati a un pezzo di legno.

«La categoria si sente delusa e abbandonata dalle istituzioni - afferma Micalizzi - che mostra scarso interesse e attenzione  al caso visto tra l'altro le scarse risorse economiche che hanno a disposizione per questo tipo di casi a differenza dei fondi disponibili per i migranti. Neanche una telefonata da parte del sindaco o dal presidente della Regione o magari qualche deputato. Nessun interesse per la vita dei pescatori marittimi professionali che muoiono durante il lavoro».

«La Federazione armatori siciliani - aggiunge - annuncia che è in corso lo studio di una nuova fase di protesta importante al fine di attirare l'attenzione della politica e delle istituzioni. Manifestazione che - sottolinea Micalizzi - avrà carattere pacifico ma che dovrà comunque lasciare il segno. Del fondo richiesto per le vittime italiane del mare nessun riscontro. E' una vergogna".

«Sono vicino ai pescatori marittimi professionali di Catania che in questo momento sono in trepidazione per la sorte del capitano Giovanni Costanzo, disperso nel naufragio di un peschereccio lo scorso 28 giugno nelle acque di Porto Palo di Capo Passero». Lo ha dichiarato il sindaco di Catania Enzo Bianco, annunciando che si «attiverà per fare accogliere dal ministero la richiesta del presidente
regionale della Federazione armatori siciliani, Fabio Micalizzi, di istituire un fondo per le vittime del mare pescatori».

«Il mio pensiero - aggiunge il sindaco Bianco - va in questo momento alla famiglia Costanzo, di cui condivido la preoccupazione e l'ansia, ed a tutti i pescatori di Catania e dell'intera Sicilia. Parlero subito con il ministro Delrio affinchè le ricerche non siano interrotte in modo che i familiari, nella peggiore delle ipotesi, abbiano almeno il conforto di poter dare una degna sepoltura al loro congiunto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X