stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Paternò, riapertura «abusiva» per la strada
IL CASO

Paternò, riapertura «abusiva» per la strada

di

PATERNO'. Peggiorano giorno dopo giorno le condizioni di stabilità del tratto stradale che collega la strada provinciale 77 con la strada provinciale 135, interdetta dal sindaco di Paternò in quanto la strada, costata quasi sei milioni di euro, si sta letteralmente sbriciolando. Allo stato attuale sono presenti delle vere e proprie «voragini» e di recente si è delineata la formazione di altre nuove crepe in un altro punto della strada.

Per impedirne l' accesso a automobili, scooter e bici, da entrambe le parti erano stati collocati dei grossi blocchi di pietra. Tuttavia ignoti hanno spostato le pietre che hanno ostruito la circolazione stradale per consentire il transito dei mezzi. La strada è giornalmente percorsa da centinaia di auto e scooter: le pro fonde fessure sull' asfalto non frenano l' azione di transito dei mezzi. L' inaugurazione risale all' ottobre del 2012. Diciotto mesi dopo la sua inaugurazione il sindaco Mauro Mangano è stato costretto a chiuderla definitivamente.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CATANIA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X