stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scontri alla Festa dell'Unità a Catania, il questore: nessuno sfuggirà ai controlli
POLIZIA

Scontri alla Festa dell'Unità a Catania, il questore: nessuno sfuggirà ai controlli

di

CATANIA. Sono stati identificati e rilasciati i due giovani manifestanti di 21 di 24 anni del Collettivo «Aleph» bloccati e denunciati dalla Digos dopo gli scontri avvenuti domenica pomeriggio fuori dalla Villa Bellini, al termine del comizio del premier Matteo Renzi.

È stato il questore di Catania, Marcello Cardona, a fare il punto sull'apparato di sicurezza che ha consentito di mettere immediatamente fine all' azione violenta di un piccolo gruppo di manifestanti che, mescolandosi alle persone che formavano un corteo che ha sfilato per via Umberto, è sceso in campo munito di mazze, bottiglie di vetro e bastoni, indossando pure una tenuta in nero in stile black bloc, con il chiaro intento di mettere in atto azioni di guerriglia.

«Adesso daremo seguito all'attività giudiziaria in modo assolutamente rigoroso e nessuno sfuggirà ai controlli della Digos».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CATANIA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X