stampa
Dimensione testo
IL CASO

Non si presenta per 15 volte all'obbligo di firma, ai domiciliari un catanese

CATANIA. Per 15 volte non si sarebbe presentato negli uffici della polizia di Stato nonostante avesse l'obbligo di firma, «fornendo giustificazioni pretestuose».

È l'accusa contestata a un 43enne, S. B., indagato per rapina e detenzione di sostanze stupefacenti, che è stato posto agli arresti domiciliari in esecuzione di un'ordinanza emessa dalla prima sezione penale della Corte d'appello di Catania.

Il provvedimento è stato eseguito da agenti del commissariato 'Centrale', da cui erano partite le segnalazioni all'autorità giudiziaria competente.

Intanto, sempre ieri, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Paternò hanno arrestato Giorgio Grasso, 40 anni, per spaccio di sostanze stupefacenti. Nel garage della sua abitazione militari dell'Arma hanno trovato, adagiati su dei teli, 19 chilogrammi di marijuana, in fase di essiccazione. La droga sequestrata aveva un valore di mercato stimato dagli investigatori in oltre 60 mila euro. L'arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, come disposto dalla Procura distrettuale di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X