ORDINANZA

Etna, turisti in cima solo se accompagnati

di
etna, nicolosi, turismo, Catania, Cronaca
Foto Pafumi

NICOLOSI. Zona sommitale dell’Etna ancora off-limits. Infatti il sindaco di Nicolosi Nino Borzì recependo l’avviso emesso dal dipartimento della protezione civile regionale che, alla luce dell’attività dell’Etna, ha variato la fase operativa di pre-allarme, ha firmato una nuova ordinanza che limita l’accesso alla zona sommitale del vulcano; in particolare il primo cittadino nicolosita ordina che «l’accesso libero è consentito fino alla quota a metri 2500-stazione di arrivo della funivia dell’Etna; è consentita la possibilità di accedere da quota 2500 a quota 2870 metri (Cima Crateri Barbagallo) esclusivamente se accompagnati dalla guide alpine o vulcanologiche; è assolutamente vietato accedere oltre quota 2920 metri».

Si dispone inoltre alle guide alpine e vulcanologiche che operano sull’Etna, ed in particolare nella zona interessata dai fenomeni eruttivi di «comunicare alla struttura della protezione civile comunale ogni variazione di attività che possa determinare rischi per la pubblica e privata incolumità; di informare preventivamente le persone accompagnate sui rischi che si corrono in ambiente vulcanico; di mettere in atto ogni utile accorgimento suggerito dalla propria esperienza e professionalità, atto a limitare i rischi per le persone accompagnate».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X