stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Kalashnikov e fucile nascosti in un vano ascensore, sequestro a Catania

CATANIA. Armi da guerra sono state sequestrate da personale delle Volanti della polizia di Stato di Catania in via Capo Passero nell’ambito di controlli del territorio disposti dal Questore.

Sono un Kalashnikov e un fucile d’assalto di fabbricazione tedesca, completi di caricatori e di relative munizioni. Le armi erano custodite in un plico occultato nel vano ascensore di una palazzina, per le quali non è stato immediatamente possibile risalire ad alcun responsabile. Saranno sottoposte ad accertamenti balistici.

Qualche settimana fa c'era stato un blitz dei carabinieri nello storico quartiere San Cristoforo per anni roccaforte di armi e droga a Catania. È in via della Concordia che un deposito di materiale edile nascondeva anche armi e munizioni.

È quanto scoperto dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di piazza Dante che durante un blitz shanno sequestrato fucili, pistole e cartucce. In cella è finito Giuseppe Messina, 68 anni, pregiudicato catanese, che è risultato il titolare del deposito nel quartiere San Cristoforo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X