CARABINIERI

Schiaffi, sputi e insulti alla moglie: a Catania un 48enne ai domiciliari

di

Un 48enne di Catania è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Catania Librino per maltrattamenti contro familiari e lesioni personali aggravate commessi in danno della moglie.

Su disposizione della Procura Distrettuale della Repubblica si trova agli arresti domiciliari. Dalle indagini, sono emersi diversi eventi che hanno visto la donna patire nel corso di tutta la vita matrimoniale e dal 2009 ad oggi in modo assiduo maltrattamenti.

L’uomo, ossessionato dalla gelosia, durante la convivenza familiare, ha vessato la moglie, apostrofata quotidianamente con epiteti, sputandole addosso e aggredendola con schiaffi, pugni e calci che in più occasioni le hanno riportato lesioni in diverse parti del corpo, mai denunciate per paura di ritorsioni.

I gesti, spesso, erano commessi in presenza dei cinque figli, di cui quattro minorenni che accorrevano in difesa della madre.

Una figlia maggiorenne ha raccontato agli inquirenti come il genitore, pur lavorando regolarmente, fosse affetto da una forma di ludopatia che gli faceva spendere la maggior parte del denaro in scommesse e sfogare la propria frustrazione, per non aver vinto al gioco, sulla madre.

La moglie, ormai esasperata e comunque finalmente consapevole di dover proteggere se stessa ma soprattutto i propri figli, ha trovato la forza di reagire denunciando il coniuge ai carabinieri e fornendo agli inquirenti tutti gli elementi necessari a configurare un quadro probatorio a carico dell’indagato che non ha lasciato alcun dubbio al giudice il quale, accogliendo la richiesta della Procura, ha emesso la misura restrittiva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X