CATANIA

Vandali in azione a Paternò, imbrattati i monumenti sulla collina storica

di

A Paternò ancora una volta i beni monumentali collocati sulla collina storica, sono stati sfregiati. Castello Normanno e Chiesa Madre, cosi come la scalinata settecentesca, sono stati trasformati in veri e propri murales su cui improvvisati poeti o pittori scrivono le proprie memorie o riproducono disegni non certo artistici.

Ultimo scempio ai danni della collina storica, in ordine di tempo, sono gli scarabocchi lasciati sulla scalinata settecentesca. Espressioni purtroppo che fino adesso non sono state coperte o rimosse; fra poco più di un mese sarà Pasqua; di certo lo stato di degrado in cui versa la scalinata non sarà un ottimo biglietto da visita per la cittadina paternese.

Spostandoci di un centinaio di metri più avanti anche la Chiesa Matrice, nella sua parte che si affaccia nel piazzale antistante il Castello Normanno, risulta ulteriormente deturpata con frasi che si sovrappongo a quelle già esistenti.

L'articolo completo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X