stampa
Dimensione testo
ATTI PERSECUTORI

Insegue la sua ex e l'aggredisce col casco: arrestato a Catania

di

Una donna è stata costretta a barricarsi in auto per sottrarsi alla furia dell’ex convivente. È successo ad Aci Sant'Antonio dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 41 anni, accusato di atti persecutori.

L’uomo, che già in passato aveva minacciato e perseguitato altre donne, era stato lasciato anche dalla sua ultima compagna, di 44 anni, che per questo è stata presa di mira.

Il culmine è avvenuto martedì scorso, quando l'uomo a bordo di uno scooter ha inseguito la sua ex, che viaggiava in auto da Aci Sant’Antonio verso Catania, intimandole più volte di fermarsi. A quel punto la donna ha prima chiamato al telefono un maresciallo di Aci Sant’Antonio, che in occasione della denuncia sporta le aveva fornito il proprio numero di cellulare, per poi chiedere aiuto anche al 112.

L'uomo l’ha poi costretta a fermarsi in via Imperia, a Catania, e, sfilandosi il casco, ha iniziato a colpire con veemenza i vetri dell’auto per costringerla ad uscire dall’abitacolo. Nel giro di pochi minuti sono intervenute sul posto le pattuglie del nucleo radiomobile e di Aci Sant’Antonio che hanno bloccato ed ammanettato l’aggressore.

La donna è stata visitata e trattata sul posto da personale del 118, che ne ha riscontrato uno stato d’ansia e di confusione.

L’arrestato è stato inizialmente portato nel carcere di Catania Piazza Lanza, dove il gip ha convalidato l’arresto e ne ha disposto la scarcerazione sottoponendolo all’obbligo giornaliero di presentazione alla polizia giudiziaria, al divieto di avvicinamento alla  donna, all’obbligo di dimora nel comune di residenza e a quello della permanenza in casa dalle 21 fino alle 7 dell’indomani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X