stampa
Dimensione testo
POLIZIA FERROVIARIA

Furti di rame a Catania, scoperta una centrale per stoccaggio e trasformazione

centrale stoccaggio e trasformazione, furti rame, grammichele, Catania, Cronaca

Scoperti furti di rame in una centrale per lo stoccaggio e la trasformazione del rame e dei metalli. Nel corso di un servizio della polizia ferroviaria mirato al contrasto dei furti di rame in danno alle strutture ferroviarie, gli investigatori della Polfer, in contrada Torrevecchia a Grammichele in provincia di Catania, hanno individuato all’interno di un’area delimitata da una sbarra, un notevole quantitativo di cavi di rame, 22 carcasse di auto e parti di esse mentre, in ambienti adiacenti, sono state scoperti dei macchinari per sguainare e polverizzare le trecce di rame.

Il rame sequestrato ammonta a settemila chilogrammi, per un valore commerciale di circa 32 mila euro. L’attività, totalmente illecita in quanto priva delle necessarie autorizzazioni, era gestita da un uomo di 45 anni di Grammichele: per lui la denuncia in stato di libertà per i reati di attività di gestione di rifiuti non autorizzata e ricettazione in quanto non ha voluto fornire alcuna indicazione sulla provenienza del rame presente.

Rispetto ai passati sequestri in questa circostanza la novità è l’organizzazione quasi «industriale» del sito che di fatto si avvaleva di macchinari quali il "mulino", utilizzato per sguainare e ridurre il rame in granulato e, per il cui utilizzo, è necessaria un’apposita licenza che il denunciato non ha potuto esibire. L’attività disponeva anche di una macchina sfila cavi, di una trancia cavi ed attrezzature varie.

L’area è stata sottoposta a sequestro penale e sono in corso ulteriori accertamenti per individuare la proprietà del rame anche se, già per gran parte di esso, è stato possibile appurare che si tratta di trecce di rame in uso alle ferrovie ed utilizzato per alimentare i passaggi a livello e collegare le garitte e le stazioni.

Alcuni spezzoni in particolare sono risultati compatibili con il materiale asportato, recentemente, sulla tratta ferroviaria Vizzini - Grammichele, mandando in tilt la circolazione ferroviaria nel sud-est della regione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X